Esteso il periodo di offerta

Global Fashion Group abbassa il prezzo dell’Ipo

L’e-tailer Global Fashion Group (Gfg), che vuole quotarsi a Francoforte, ha tagliato il prezzo dell’Ipo a 4,50 euro, dall’intervallo iniziale di 6-8 euro.

Ma non è il solo possibile indizio di un scarso interesse per il collocamento della realtà del fashion e-commerce che vende in Malesia, Australia, Nuova Zelanda, America Latina e nella Comunità degli Stati Indipendenti attraverso i siti The Iconic, Zalora (nella foto), Dafiti e Lamoda.

Infatti il gruppo ha comunicato un’estensione del periodo di offerta, che si doveva chiudere ieri, al 28 giugno, ma come riporta Reuters sarebbe in discussione anche la cancellazione del listing. Un portavoce dell’azienda, interpellato dall’agenzia sull’estensione dell’Ipo, ha citato le attuali condizioni del mercato.

Il maggiore azionista di Gfg è Kinnevik, titolare del 36,8% delle azioni e diritti di voto, che ieri ha comunicato l’impegno irrevocabile a effettuare un ordine per 60 milioni di euro di azioni, come parte dell'offerta pubblica iniziale di Gfg.

Le nuove azioni in offerta con l’Ipo corrispondono a circa 200 milioni di euro in totale.

Anche il secondo maggiore azionista, l’incubator tedesco Rocket Internet, si è impegnato a un ordine di 40 milioni di euro.

e.f.
stats