fashion designer

Francesco Scognamiglio: i nuovi headquarters in via Morone e altri progetti

A 15 anni dal debutto sulle passerelle di Milano Moda Donna, Francesco Scognamiglio (nella foto) trasferisce il proprio quartier generale da via Borgonuovo a via Morone 2, in un edificio storico di fronte alla casa di Alessandro Manzoni. La sfilata di stasera (24 febbraio) si svolge in un'altra location iconica della città, Palazzo Serbelloni.

 

«Sono soddisfatto perché "Casa Bergamasco" (questo il nome del palazzo di via Morone, di origine rinascimentale e ampliato nella prima metà dell'Ottocento, ndr) è il contesto ideale per il mio lavoro» dice lo stilista, intervistato sul numero di Fashion in distribuzione in questi giorni.

 

Qui Francesco Scognamiglio ha allestito la sua nuova "casa", uno spazio di 300 metri quadri in cui confluiscono l'atelier e un'area di rappresentanza.

 

Scognamiglio, dunque, doppiamente protagonista durante la giornata di oggi: con l'apertura della sede e con la sfilata dedicata alle novità per l'autunno-inverno 2016/2017, stasera (24 febbraio) alle 19:30 all'interno di Palazzo Serbelloni, in corso Venezia 16.

 

«In pedana si vedranno capi per una donna forte - anticipa - ma anche amante della leggerezza. Mi piace definirla come un'eroina di grande bellezza». Nel parterre siederanno, tra le altre celebrity, Lindsay Lohan ed Emma Marrone.

 

Intanto il fashion designer si concentra sui progetti futuri: il lancio della haute couture, all'insegna di «molta ricerca e pochi pezzi», gli accessori, il primo profumo e forse in futuro una piccola linea uomo, in un'ottica lifestyle. In parallelo viaggeranno l'espansione distributiva e l'avvio dell'e-commerce.

 

Iniziative rese possibili anche dall'intesa con il fondo asiatico Y-Capital Investment, «che mi permette di pensare con serenità al futuro e all'espansione del marchio».  

 

stats