fatturato 2022 in aumento del 15-20%

Rocchini (Stilnology): «Corea e America compensano Russia e Ucraina, che però restano un'opportunità»

Anche per la prossima primavera-estate 2023, Stilnology resta fedele alla sua missione di prodotto - ovvero quella di coniugare eleganza e sport - e presenta una nuova linea di capispalla battezzata Hybride, dove i tessuti più tecnici sono mischiati con materiali tradizionali come il camoscio o la nappa.

Per Nipal, storica azienda toscana a cui il brand fa capo, quella di far convivere il mondo della pelle con quello dei materiali high-tech si è confermata una strategia vincente anche nelle ultime campagne vendita, condizionate dalla crisi generata dal conflitto tra Russia e Ucraina, «che poi sono storicamente i nostri primi mercati», come sottolinea Giovanni Rocchini, che insieme al fratello Amedeo rappresenta la terza generazione al lavoro nell'azienda di famiglia.

«Invece – fa il punto l’imprenditore - superato il momento iniziale di difficoltà in entrambi i Paesi, con il passare delle settimane dobbiamo ammettere che, prima in Russia e dopo in Ucraina, solo in alcune città, ci sono cenni di ripresa, essendo molto interessati al nostro made in Italy».

Resta il fatto che la situazione geopolitica ha portato l’azienda a spingere l’acceleratore su altri mercati in occasione delle ultime campagne vendita e della partecipazione a Pitti Uomo.

«Abbiamo consolidato il mercato in Corea del Sud e rafforzato la nostra presenza sul mercato americano ed europeo - racconta Rocchini -, stringendo nuove e interessanti partnership, specie in prospettiva futura».

Uno scenario commerciale che consente a Nipal di mantenere previsioni positive per la fine del 2022: «Chiuderemo l’anno in corso con un +15/20%», dice l’imprenditore, sottolineando il contributo che arriva in azienda dal business delle private label, fortemente in crescita, sia con i brand luxury italiani che esteri.


an.bi.
stats