fibre

Invista innova a tutto campo: dall’intimo allo "sporty" per i professionisti

Invista si conferma al centro dell’innovazione tessile con due novità: il lancio in anteprima alla scorsa Interfilière New York della tecnologia Cooling a marchio Lycra Beauty per i capi intimi modellanti e la sperimentazione nell’abito dell’abbigliamento “commuter” (in particolare, per chi va al lavoro in bicicletta), insieme alla start up dedita a moda e tech Manufacture New York (MNY) e a giovani designer emergenti.

 

«Alla base di Cooling a marchio Lycra Beauty c’è Coolmax - spiega Arnauld Ruffin, direttore sviluppo strategia e business di Invista Apparel -. Quest’ultima è  caratterizzata da fibre a sezione trasversale ingegnerizzata, che permette all’umidità di raggiungere velocemente la superficie del tessuto ed evaporare».

 

L’obiettivo della tecnologia Coolmax a marchio Lycra Beauty è quello di offrire una gestione dell’umidità corporea permanente e una duratura sensazione di freschezza alla consumatrice che indossa shapewear. «Sono già in commercio tessuti di aziende internazionali e prevediamo a breve le prime adozioni per capi finiti, da presentare al consumatore finale già dalla prossima stagione», puntualizza Arnauld Ruffin.

 

Quanto al progetto “commuter”, Invista sta mettendo a punto una collezione, con il contributo di giovani designer emergenti e il supporto di Manufacture New York (MNY), che unisca l’innovazione tessile, rappresentata da prodotti come T400, Coolmax e Lycra Sport, a nuove linee stilistiche.

 

La premessa è che si sta assistendo a un profondo cambiamento: i professionisti di oggi stanno adottando un nuovo modo di vestire, scegliendo capi active e outdoor anche per andare al lavoro.

 

Queste fibre apportano la giusta dose di elasticità e libertà di movimento, fondamentali nell’abbigliamento cycling e trekking, ma offrono anche la base perfetta per lo sviluppo di proposte casual, da indossare anche in ufficio.

 

«Siamo entusiasti di essere al centro di questo cambiamento di mentalità - afferma Heather Stefani, direttore globale di Invista per il segmento active e outdoor -. Le aziende stanno iniziando  a capire quali siano le esigenze dell’abbigliamento sporty casual e ad accettarlo come parte dello stile di vita lavorativo». (nella foto, capi della linea Commuter di Invista)

 

 

stats