saranno creati 300 posti di lavoro

Cartier: 25 milioni di euro per il nuovo polo manifatturiero a Torino

Dopo oltre un anno di trattative con il Comune di Torino per l’assegnazione degli spazi e l’ottenimento delle concessioni, il Gruppo Richemont ha il via libera per creare a Basse di Stura, nella periferia Ovest di Torino, un nuovo polo manufatturiero per Cartier, brand ammiraglio da 6 miliardi di fatturato.

Come si legge sulla stampa locale, la holding svizzera – a capo anche di marchi come Montblanc, Van Cleef e Buccellati – ha sborsato circa 25 milioni di euro per la realizzazione dell’impianto, i cui lavori inizieranno a breve e saranno conclusi nel giro di 18 mesi.

Si tratterà di uno stabilimento da 12mila metri quadri dalle alte prestazioni tecnologiche, che creerà 300 nuovi posti di lavoro in un momento difficile per il settore orafo piemontese. Secondo il monitor di Intesa San Paolo, infatti, nel 2020 il distretto di Valenza ha perso il 44% del suo export.

Un’opera significativa dunque per Torino, dove il colosso elvetico del lusso produce da quasi un decennio, che dà un segnale positivo di ripartenza a tutta la filiera.  

a.t.
stats