fiscal year 2015

Abercrombie & Fitch: i ricavi scendono del 6%

ll retailer americano Abercrombie & Fitch termina l'esercizio al 31 gennaio 2016 con ricavi in calo del 6% a 3,5 miliardi di dollari (-2% a valute costanti). Per il nuovo anno previsto un andamento piatto o al più «leggermente positivo» a periodi comparabili.

 

Nell'esercizio il gruppo quotato a New York, che controlla anche la catena di abbigliamento Hollister, ha realizzato un utile per azione di 0,51 dollari, contro quota 0,71 dollari di un anno prima. A livello geografico Abercrombie & Fitch ha subito una flessione del 3% in Usa e dell'1% all'estero (a periodi comparabili).

 

L'executive chairman Arthur Martinez si è detto soddisfatto dei risultati, in linea con le aspettative, e ha sottolineato che nel quarto trimestre il gruppo è ritornato a crescere a vendite comparabili.

 

Mentre il 2016 resta interlocutorio, Martinez continuerà a focalizzarsi su una shopping experience che mette al centro il consumatore. Per la fine del 2016 le stime sono di una crescita zero oppure leggermente positiva dei ricavi. gli effetti negativi dalle fluttuazioni dei cambi sono stimati in 50 milioni di dollari.

 

Nell'anno sono previsti investimenti tra 150 e 175 milioni di dollari di cui 70 milioni finalizzati alle nuove aperture e altrettanti all'omnicanalità e all'IT. Saranno avviati una quindicina di store full-price, 10 dei quali all'estero, in particolare in Cina.

 

stats