fiscal year 2015

Monnalisa cresce e si prepara a nuove sfide dopo la certificazione Elite

Monnalisa ha presentato alla comunità finanziaria i risultati 2015, presentando un bilancio integrato dal quale emergono un fatturato pari a 39,53 milioni di euro, un ebitda del 15,5%, un Roi del 13,32% e un netto patrimoniale che supera i 27 milioni di euro.

 

La posizione finanziaria netta è pari a 4 milioni di euro, mentre gli indici di liquidità si rivelano «particolarmente positivi».

 

Un giro d'affari in lieve aumento (era di 39 milioni nel 2014) e gli altri dati, che delineano il quadro di una realtà sana, portano l'amministratore delegato Christian Simoni (nella foto) a definire il 2015 «un anno molto soddisfacente per noi e i nostri stakeholder».

 

«Siamo notevolmente cresciuti anche da un punto di vista manageriale e organizzativo - prosegue - concludendo un lungo percorso con Borsa Italiana, che ha portato lo scorso aprile alla certificazione Elite».

 

Come di consueto, la realtà aretina del childrenswear - fondata da Piero Iacomoni e Barbara Bertocci - ha scelto di "raccontare" e rendicontare le proprie performance non solo economiche, ma anche ambientali e sociali, attraverso un bilancio integrato che, oltre ai numeri, evidenziasse i temi predominanti per i suoi portatori di interesse. In primis la qualità, la sostenibilità e l'innovazione.

 

A precedere la presentazione, una lectio magistralis introduttiva di Massimiliano Bonacchi (professore ordinario di Economia e Management presso la Libera Università di Bolzano), focalizzata su "Il ruolo dell'accounting nel XXI secolo".

 

stats