fiscal year

Intima Moda: fatturato a 21 milioni. In arrivo flagship a Milano e Roma

Intima Moda, gruppo modenese presente sul mercato con i brand di lingerie e beachwear Verdissima e SièLei, ha archiviato il 2017 con un fatturato che sfiora i 21 milioni di euro (in lieve crescita rispetto all'anno precedente, chiuso a oltre 20 milioni). In crescita l'e-commerce. Nuovo impulso al retail fisico, con monomarca a Milano e Roma.

 

Positivo, nell'esercizio fiscale appena concluso, il risultato dell’utile netto e del Mol - quest’ultimo raddoppiato rispetto al consuntivo 2016 - e con un’incidenza prossima al 10% sui ricavi netti.

 

Una performance, come informa l'azienda in un comunicato, confermata anche dai primi mesi dell'anno in corso, sia per SièLei, attivo nel canale wholesale, sia per Verdissima, presente nel multimarca: dopo un +17% negli ordini della collezione estiva, attualmente in consegna, anche la campagna invernale, da poco terminata, si è conclusa con un +13%.

 

I quattro store monomarca Verdissima - a Bologna, Montecatini, Firenze e Cattolica e di proprietà del gruppo - segnano un +12% a parità di perimetro e tutti in utile netto. Buona anche la prestazione dell’e-commerce verdissima.it, che ha raddoppiato il giro d’affari.

 

«Per l’anno in corso - precisa il direttore generale Marco Zonchello (nella foto) - confermiamo un’ulteriore crescita di fatturato e un significativo aumento di redditività. Risultati che derivano dalla strategia aziendale che si concentra sul consolidamento del nostro core business e lo sviluppo di progetti complementari».

 

«Per la distribuzione - aggiunge - stiamo puntando sull’implementazione del progetto retail con l’apertura di flagship store a Milano e a Roma, oltre allo sviluppo dei canali di vendita in cui Intima Moda non è ancora presente».

 

Altro driver di crescita sarà l'export, dove l’obiettivo è consolidare i mercati già esistenti ed esplorarne di nuovi.

 

«Inoltre - conclude Zonchello - stiamo mettendo in atto una strategia legata alla crescita di visibilità sul consumatore finale, attraverso investimenti mirati in comunicazione on e off-line».

 

stats