Focus su ambiente, prodotto e impegno sociale

Otb lancia la sua strategia di sostenibilità al grido di «be responsible, be brave»

Dopo un percorso strutturato, legato ai temi del rispetto dell’ambiente, delle persone e del territorio, Otb è pronto ad annunciare la sua strategia di sostenibilità, focalizzata su  obiettivi specifici, che si impegna a centrare entro il 2030. Un piano che interesserà tutte le sue aziende, da Diesel a Maison MargielaMarniJil SanderViktor&RolfStaff International e Brave Kid.

Salvaguardia dell’ambiente, attenzione al prodotto e impegno sociale: sono queste le tre principali aree di azione della strategia, con cui l’azienda mira a contribuire nel prossimo decennio  allo sforzo globale di salvaguardare il pianeta, gli ecosistemi e la società.

Otb si impegna dunque alla riduzione progressiva delle sue emissioni per arrivare a un obiettivo di neutralità entro il 2030, e fissa standard ambiziosi anche per la riduzione dell’uso di sostanze chimiche e di acqua nei suoi processi industriali. 

Tra le tematiche di rilievo per il gruppo, anche il rispetto della biodiversità terrestre e marina, per minimizzare la propria impronta ambientale, e contribuire dunque alla rigenerazione degli ecosistemi.

Al focus su innovazione e creatività, Otb accompagna da ora anche l’attenzione alla durabilità dei capi e degli accessori, alla loro riciclabilità e tracciabilità, all’impiego di materie prime e processi industriali responsabili, e a una gestione attenta del loro ciclo di vita.

Come spiega una nota diffusa dal gruppo, «la responsabilità che Otb sente nei confronti di tutti gli attori della filiera mondiale è un tema molto sentito dal fondatore del Gruppo Renzo Rosso, il quale ha saputo trasmettere il valore dell’inclusività e del rispetto a tutti i livelli dell’organizzazione in una gestione responsabile del business».

Diventa ora prioritario, prosegue la nota, «monitorare e migliorare le condizioni di lavoro e il benessere dei collaboratori diretti dell’azienda, come pure di tutti gli attori della filiera supportati, anche economicamente, sin dal 2013 con il progetto C.A.S.H., il programma di sostegno finanziario alla filiera produttiva che consente ai suoi migliori fornitori il pagamento anticipato delle forniture e l’accesso al credito a condizioni agevolate». 

A tutto ciò si accompagna il lavoro sul campo di Otb Foundation, attenta a creare un impatto sociale positivo sul territorio, sia a livello locale sia a livello globale, tramite il supporto di oltre 250 progetti.

c.me.
stats