Focus sulla sostenibilità con il piano Play Earth 2030

Goldwin cavalca il boom dell'outdoor e punta a crescere del 10,5%

Limita le perdine nell'anno fiscale appena chiuso e guarda al prossimo con l'obiettivo di tagliare il traguardo dei 100 miliardi di yen (918,0 milioni di dollari). Il big dell'abbigliamento tecnico giapponese Goldwin fa leva sul successo dell'outdoor e spinge l'acceleratore sulla sostenibilità, con un piano a lungo termine.

Nell'esercizio chiuso a marzo 2021 il gruppo ha messo a segno un fatturato di 90.479 milioni di yen, pari a 830,5 milioni di dollari, con un calo del 7,6% e una discesa dell'utile operativo del 15,1% a 14.838 milioni di yen (136,2 milioni di dollari). Le vendite online sono cresciute del 28% anno su anno, e ora ll'e-commerce rappresenta il 12,4% sul totale del turnover.

Nei mesi del lockdown, la scorsa primavera, i negozi a gestione diretta sono stati chiusi ma il boom dell'outdoor ha generato profitti quasi in linea con quelli del fiscal year precedente, che è stato il più alto di sempre, sottolinea una nota.

Proprio il business dell'outdoor darà slancio all'anno fiscale in corso che, come si diceva, è previsto in crescita del 10,5% a 100 miliardi di yen (918 milioni di dollari), con l'utile operativo in calo del 5,7% a 14 miliardi di yen (128,5 milioni di dollari) e l'utile netto in contrazione del 4,0% a 10,3 miliardi di yen (94,5 milioni di dollari).

Un calo, quello dei profitti, dovuto agli investimenti in sviluppo sistemi, sostenibilità e marketing, sottolinea una nota.

Guardando al lungo termine, per i prossimi cinque anni l'obiettivo è raggiungere un fatturato di 125 miliardi di yen (1,1 miliardi di dollari) e un utile operativo di 21 miliardi di yen nell'anno fiscale che si concluderà a marzo 2026.

Intanto il gruppo si concentra sulla sostenibilità con il piano Play Earth 2030, che segna i traguardi da raggiungere a lungo termine, entro il 2030.

Il progetto prevede di raggiungere entro quella data zero sprechi di prodotto e materiali, un'offerta di prodotti composta al 90% da materiali green e sostenibili, carbon neutrality in tutti gli uffici e negozi.

Il brand omonimo Goldwin seguirà la strategia aziendale in termini di zero waste e materiali sostenibili, e sarà uno dei marchi su cui si concentreranno maggiormente gli investimenti in innovazione del gruppo.

In termini di vendite, il focus sarà sullo sviluppo del business direct-to-consumer e sul wholesale selezionato.

Per l’e-commerce è previsto un CAGR a doppia cifra nei prossimi cinque anni, mentre sarà messo il turbo all'omnicanalità, utilizzando la forza del servizio clienti nei negozi per potenziare e personalizzare l'esperienza online.

Nella pipeline anche il lancio di una nuova brand strategy a livello digital e social, focalizzata sulla creazione di una forte awareness soprattutto nei mercati esteri, Europa , Nord America e nuove aree, che saranno annunciate a breve.

Nella foto, lo store Goldwin aperto di recente a Monaco di Baviera, il primo in Europa del marchio.

 

c.me.
stats