footwear

A Bruè la licenza Bruno Magli. In arrivo il primo monomarca a Milano

Sarà il Micam, dal 12 al 15 febbraio, a sancire il nuovo corso di Bruno Magli, storico brand bolognese di calzature acquisito nel 2015 da Marquee Brands, braccio operativo del fondo Usa Neuberger Berman. A guidare il rilancio è il gruppo marchigiano Brué, che si è aggiudicato la licenza a partire dall'autunno-inverno 2017/2018 e che in cinque anni punta al raddoppio del fatturato.

 

Il new deal del marchio di scarpe artigianali uomo e donna, fondato nel 1936, è firmato in particolare da Ab Servizi, newco costituita ad hoc da Bruè nell'aprile 2016 e affidata all'amministratore delegato Stefano Luzi: «L'intesa - spiega a fashionmagazine.it l'a.d. - si sviluppa su due piattaforme, una commerciale e l'altra produttiva. Dal punto di vista distributivo abbiamo ottenuto l'esclusiva per la vendita delle collezioni in Europa, Russia e Cis, mentre sul fronte dello sviluppo e della produzione realizzeremo i prodotti destinati anche ad altre aree, in primis Asia, Corea e Giappone».



Un nuovo capitolo, per Bruno Magli, che al Micam e successivamente con una presentazione il 24 febbraio a Milano (durante la fashion week) presenterà la sua prima collezione femminile by Bruè: «Circa 130 modelli - spiega Luzi - declinati in una tranche più confortevole e una più fashion-oriented, con il fil rouge di materiali pregiati, come nella tradizione del marchio».
 

Un'offerta che coincide con un upgrading distributivo, previsto da qui ai prossimi dieci anni: «L'obiettivo - informa il manager - è di aprire sette monomarca, partendo da Milano, dove contiamo di approdare a cavallo tra il 2017 e il 2018». «La destinazione è il Quadrilatero - precisa - dove stiamo valutando diverse location».
 

A seguire, la tabella di marcia sarà dettata da altri sei opening: «Fra le città candidate ci sono Firenze e Roma - evidenzia Luzi - ma anche Londra, Mosca, Parigi e Berlino».


Investimenti saranno canalizzati anche nella rete wholesale, con il fine di arrivare a quota 300 clienti multimarca. Senza dimenticare l'online: dal prossimo settembre le collezioni Bruno Magli saranno disponibili anche sul nuovo e-shop del brand brunomagli.it.



Un'accelerazione che permetterà al gruppo Bruè di «raddoppiare il fatturato entro i prossimi quattro anni - conclude Stefano Luzi - passando dai circa 15 milioni del 2016 ai 30 milioni del 2020».

 

stats