Frontiere Ue aperte limitano l'impatto

Zalando allerta: il lockdown ha effetti negativi sulle vendite

Ieri Zalando, il maggiore fashion e-commerce europeo, ha fatto sapere che, da quando sono iniziate le restrizioni alla vita pubblica, nelle aree colpite dal coronavirus, ha notato degli effetti negativi in termini di calo della domanda.

Nonostante l’annuncio, le azioni Zalando hanno chiuso la seduta con un +7,5% mentre oggi intorno alle 10 registrano un -1,26%, mentre le principali Borse europee hanno il segno meno (-2,38%l’indice tedesco Dax, -2% il francese Cac e -1%, il Ftse Mib italiano).

Il mese scorso la piattaforma di Berlino aveva annunciato che, escludendo eventuali effetti Covid-19, il fatturato stimato di fine 2020 avrebbe potuto mostrate una crescita fra il 15% e il 20%, dopo il +20,3% del 2019.

Il gruppo vede favorevolmente il fatto che l’Unione Europea non abbia chiuso le frontiere per la logistica e i pendolari e che non abbia messo uno stop a servizi essenziali come la consegna dei pacchi. Per il management (nella foto, David Schneider, co founder e co-ceo) si tratta di step decisivi per minimizzare l’impatto economico durante la crisi.
e.f.
stats