giri di poltrone

Carolina Herrera lascia la direzione creativa del suo marchio a Wes Gordon

«Non dite che vado in pensione» ha intimato Carolina Herrera, nota come Marchesa di Torre Casa al New York Times. Ma è ormai stabilito che dopo la passerella della fashion week newyorkese, prevista oggi (12 febbraio) al Museum of Modern Art, la stilista lascerà la direzione creativa della sua maison all’americano Wes Gordon.

 

Diplomato alla Central St. Martins di Londra nel 2009, Gordon ha collaborato con Oscar de la Renta, Tom Ford, e con i department store Bergdorf Goodman, Harrods e Saks Fifth Avenue.

 

Ha creato anche un suo brand, messo ora in stand by per raccogliere il testimone della blasonata designer di origine venezuelana, personaggio di spicco del jet set di Manhattan, che tuttavia conserverà il ruolo di ambasciatrice della propria griffe nel mondo.

 

Carolina Herrera, 79 anni appena compiuti, ha fondato la sua casa di moda nel 1981, per poi passarla nelle mani del gruppo spagnolo Puig, un colosso da oltre 1,6 miliardi di euro di fatturato.

 

Ne aveva ripreso la direzione creativa nel 2016, quando lo stilista Hervé Pierre, tra i protegé di Melania Trump, lasciò l’incarico dopo 14 anni di collaborazione.

 

stats