Giro d’affari di 13 milioni di euro nel settore

Giano con Harmont & Blaine il business delle calzature a +13% nel 2019

Harmont & Blaine, l’etichetta italiana dallo stile upper-casual, presenta al Micam la nuova collezione di calzature SS20 realizzata insieme all’azienda marchigiana Giano, licenziataria del brand dal 2008.

Grazie alla società guidata da Enrico Paniccia, che ad oggi realizza un export pari al 65% del volume d’affari complessivo, per il marchio del bassotto il business delle calzature ha raggiunto un fatturato di 6 milioni di euro in crescita del 10%. Dati che hanno contribuito alla crescita di Giano che nel 2019 ha raggiunto un giro d'affati di 13 milioni, registrando un +13% rispetto al 2018.

Un business destinato ad aumentare per Harmont & Blaine quello delle calzature, considerati i nuovi progetti presentati al Micam. La nuova collezione è all’insegna del made in Italy, con calzature declinate in 18 modelli e contraddistinte da materiali tecnici e naturali innovativi uniti dall’attenzione per il confort (grazie alla costruzione Strobel, un sottopiede in feltro).

Per un target più giovane, invece, Harmont & Blaine lancia “Jordi”, ispirata al mondo del basket e declinata in sei diverse nuance di colore. 

c.bo.
stats