Gli analisti abbassano i giudizi

Zalando in discesa alla Borsa di Francoforte

Vendite sul titolo Zalando in Borsa. La realtà del fashion e-commerce subisce l’effetto delle revisioni dei giudizi degli analisti.

Dopo le 17 le azioni Zalando passano di mano a 26,35 euro per azione, in calo di oltre l'8% rispetto alla chiusura di ieri. Quotata dal 2014, la società aveva un prezzo dell’Ipo di 21,50 euro.

Gli analisti di Société Générale hanno abbassato il giudizio da "Hold" (mantenere) a "Sell" (vendere) e hanno ridotto il target price da 32 a 19 euro. Hanno inoltre elaborato una previsione di crescita dei ricavi 2018 inferiore a quella prospettata dal management dell’e-tailer di Berlino: +19%, dal +20-25% indicato con la trimestrale. La previsione di Société Générale per tutto il 2019 è all'insegna di un progresso dei ricavi del 15%.

Gli americani di Wells Fargo hanno cambiato la raccomandazione a "Market Perform" (farà come il mercato) da “Market Outperform” (farà meglio del mercato) e portato l'obiettivo di prezzo da 33 a 30 euro. Il vento sfavorevole del 2018, secondo gli esperti della banca, è probabile che prosegua nel 2019.

Nel bilancio del terzo trimestre fiscale, pubblicato in novembre, l’azienda ha mostrato una crescita dei ricavi dell’11,7%, a 1,2 miliardi di euro, ma l’adjusted ebit era negativo per 38,9 milioni di euro, dal precedente +0,4 milioni.

In dicembre gli analisti della società di brokeraggio Baader Helvea hanno segnalato che Zalando ha valori interessanti (depressi anche da ripetute revisioni dei target da parte dei vertici della società) per entrare nel mirino dei giganti dell’e-commerce Amazon e Alibaba, ma anche di colossi dell’abbigliamento come lo svedese Hennes & Mauritz.

Ad allettare i potenziali acquirenti i 25 milioni di consumatori della piattaforma tedesca e più di 2,5 miliardi di visite l’anno.

e.f.
stats