GLOBAL BLUE FOR FASHION

Cresce il Tax Free Shopping dei turisti statunitensi in visita nel nostro Paese

I turisti statunitensi sono tornati a occupare il secondo posto in Italia per acquisti tax free. È questo uno degli elementi che emerge dai dati di Global Blue del trimestre maggio-luglio 2019, periodo nel quale, rispetto agli stessi mesi dello scorso anno, le vendite tax free nel Bel Paese hanno registrato complessivamente un aumento del 10%, mentre il valore dello scontrino medio ha segnato +6%, arrivando a 847 euro.

Nel periodo considerato, gli americani, pesando per il 13% sul totale delle vendite tax free in Italia, sono risultati alle spalle dei cinesi (che occupano il 28% del mercato) e, al contempo, hanno sorpassato i russi, che da maggio a luglio di quest’anno hanno rappresentato il 10% del totale.

Un deciso segno positivo (+11%) anche per lo scontrino medio dei viaggiatori a stelle e strisce calcolato a livello nazionale, arrivato a 1.026 euro, secondo valore dopo quello dei cinesi (pari a 1.170 euro) tra le principali nazionalità.

Nei mesi tra maggio e luglio, secondo i dati della società leader per servizi tax free shopping, Roma e Firenze si sono equamente divise la metà degli acquisti totali fatti dagli statunitensi in Italia: 25% a testa. Terza città scelta da questi Globe Shopper è stata Milano (21%), seguita da Venezia (10%).

Tutte queste quattro mete, comunque, hanno visto crescere, nel trimestre considerato rispetto a un anno fa, il numero delle vendite tax free verso gli americani: si passa dal +29% del capoluogo lombardo al +14% della Laguna, con nel mezzo il +23% di Firenze e il +20% della capitale.

Tutti segni evidenti di come l’Italia, con i suoi prodotti e le sue eccellenze, continui a essere una delle mete predilette dai turisti internazionali che approfittano dei viaggi nel nostro Paese per fare shopping di elevata qualità. E di come il tax free possa davvero essere una leva fondamentale per la nostra economia turistica.

stats