Gmv oltre il miliardo di dollari

The RealReal: ebitda positivo non prima del 2024

Che ci sia un boom nelle vendite di moda pre-loved è noto a tutti. Nonostante ciò pare complicato trarre profitto da questo business. The RealReal, tra i leader del resale online di lusso, ha appena allertato che l’ebitda rettificato non sarà positivo prima del 2024.

L’azienda californiana che permette di acquistare e vendere abiti, borse e gioielli usati di griffe come Chanel, Gucci, Louis Vuitton e Prada ha pubblicato di recente i risultati del quarto trimestre e dell’intero esercizio, chiuso con una perdita netta di 236 milioni di dollari, in peggioramento dal precedente rosso di 176 milioni, nonostante il fatturato annuale abbia registrato un incremento del 56% a 468 milioni di dollari. L'adjusted ebitda a 12 mesi è risultato di -126,9 milioni: -27,1%, se rapportato alle vendite e in miglioramento dal -42,7% del 2020.

La perdita del quarto trimestre è passata da 51 a 52 milioni, dopo che i ricavi totali sono aumentati del 67% a 145 milioni di dollari. L'adjusted ebitda a tre mesi è stato pari a -26,9 milioni. Il margine risulta sempre negativo (-18,5%), ma è migliore di quello dell'ultimo quarter del 2020 (-41,2%).

«Nel 2021 abbiamo continuato a espandere l’uso delle tecnologie nelle nostre operations», ha sottolineato Julie Wainwright, fondatrice e ceo di The RealReal (nella foto). Nell’anno il Gmv-Gross merchandise value (il valore totale lordo di quanto venduto online) dell'azienda quotata sul Nasdaq è salito del 50% a 1,48 miliardi di dollari e Wainwright prospetta un 2022 «strong».

All’Investor day di marzo la società auspica di poter fornire ulteriori indicazioni in merito al possibile raggiungimento di un margine operativo lordo adjusted positivo per il 2024, che dovrebbe beneficiare della crescita a livello di top-line, ipotizzando costi della produzione variabili e costi del management fissi.

Inoltre dovrebbero essere forniti altri target finanziari, sulla base della visione del business di qui al 2025.

Per ora il vertice prevede un Gmv tra 410 e 425 milioni di dollari nel primo quarter del nuovo esercizio, che dovrebbe salire a 2-2,1 miliardi su base annuale. Si stima che i ricavi totali si attestino fra 130 e 140 milioni nel trimestre e fra 635 e 665 milioni in tutto il 2022.

e.f.
stats