Guidance rivista al rialzo

Macy's cavalca il dopo-pandemia e chiude il quarter oltre le aspettative

L'impatto dei sostegni governativi, la campagna vaccinale e il ritorno nei negozi del consumatori hanno segnato una linea di demarcazione importante per Macy's, che ha chiuso il primo quarter al di sopra delle aspettative. Nei tre mesi chiusi l'1 maggio il department store statunitense ha registrato un utile netto di 103 milioni di dollari, a fronte di una perdita di 3,58 milioni di dollari nell'analogo periodo del 2020.

L'utile diluito per azione è stato di 0,32 dollari, mentre l'utile diluito rettificato è stato di 0,39 dollari rispetto agli 0,44 dollari per entrambi gli indicatori nel primo trimestre del 2019.

Escludendo i guadagni derivanti dalla vendita di attività, l'utile diluito rettificato per azione per il trimestre ha superato il primo trimestre 2019 di 0,04 dollari.

Le vendite a perimetro omogeneo comprese le licenze sono aumentate del 63,9% rispetto al primo trimestre del 2020 e sono scese del 10% rispetto al trimestre di riferimento nel 2019.

Le vendite nette hanno toccato quota 4,71 miliardi contro i 3,02 miliardi nello stesso periodo di un anno fa.

In progress anche il fatturato e-commerce, salito del 34% rispetto al primo trimestre del 2020 e del 32% rispetto all'analogo trimestre del 2019. La penetrazione digitale è stata del 37% sulle vendite nette, con un calo di 6 punti rispetto al primo trimestre 2020, quando i negozi erano stati temporaneamente chiusi, ma con un miglioramento di 13 punti percentuali rispetto al primo trimestre del 2019.

Nel periodo, tutti e tre i marchi in capo al gruppo, Macy's, Bloomingdale's e Bluemercury hanno superato le aspettative, come ha sottolineato Jeff Gennette, presidente e ceo di Macy's, Inc.

Sulla base delle performance del primo trimestre l'azienda ha quindi rivisto al rialzo le previsioni per l'intero 2021. Le vendite sono ora previste tra i 21,73 miliardi e i 22,23 miliardi di dollari, contro la precedente forbile tra i 19,75 miliardi e i 20,75 miliardi di dollari.

L'utile diluito rettificato per azione è previsto tra 1,71 e 2,12 dollari, contro il precedente range tra 0,40 e 0,90 dollari.

Il gruppo statunitense ha in programma di riqualificare il quartiere circostante lo store di Herald Square, a Manhattan, con un investimento privato di 235 milioni di dollari. L'obiettivo è migliorare l'infrastruttura di transito della piazza e l'area pubblica puntando a creare uno spazio urbano moderno e pedonale. Prevista la costruzione di un grattacielo con spazi adibiti a uffici sopra il flagship.

c.me.
stats