hi-tech

Amazon: i pacchi cadranno dal cielo con il paracadute

Un nuovo progetto svelato dalla Cnn apre uno squarcio sulle future possibilità di consegna dei pacchi acquistati online. Amazon vorrebbe dotare i suoi droni di un piccolo paracadute, in modo che i colli vengano sganciati dall'alto e atterrino al domicilio dell'utente.

 

Il team di Jeff Bezos ormai ci ha abituato alle sue vulcaniche idee per rendere il servizio ai consumatori sempre più veloce: qualche settimana fa era spuntato un brevetto in cui si parlava di un futuristico magazzino volante. Ora è la volta dei droni con il paracadute.

 

A rivelarlo è l'emittente Cnn, secondo cui l'U.S. Patentand Trademark Office avrebbe concesso al gigante dell'e-commerce un nuovo brevetto, in base al quale i velivoli robotizzati, invece che atterrare, potrebbero rilasciare il carico direttamente in volo attraverso un piccolo paracadute.

 

Lo staff di Amazon ha pensato a tutto: visto che un atterraggio sicuro è difficile da assicurare in qualsiasi condizione climatica e il pacco potrebbe essere trascinato via dal vento, provocare collisioni o danneggiarsi, la tecnologia del sistema prevede che il drone invii un messaggio radio e riesca a correggere la traiettoria dei plichi, usando dell'aria compressa o, come gli aerei, dei flap di atterraggio, recapitandoli nel punto esatto deciso per la consegna.

 

Quando vedremo arrivare il nostro ordine dal cielo? Difficile ipotizzarlo. Di certo si sa solo che Amazon, qualche mese fa, ha superato con successo i test con gli aeromobili a pilotaggio remoto in Gran Bretagna. Più ardua la strada dei trasporti via drone negli Stati Uniti, a causa delle regole restrittive della Faa, la Federal Aviation Administration.

 

stats