I 50 supertop del denim mondiale

Rivet 50: oltre ad Abloh, McCartney e Chip Bergh, tanti italiani nel dreamteam

Ci sono anche tanti italiani nella lista pubblicata dal magazine americano Rivet, che riunisce i 50 leader più creativi e lungimiranti nel settore globale del jeanswear. Insieme a Virgil Abloh, Stella McCartney e Chip Bergh, ci sono anche Alberto Candiani, Paolo Gnutti, Piero Turk e altri nostri connazionali.

 

Quest'anno per stilare l'elenco dei personaggi in grado di spostare più in alto l'asticella della ricerca nel settore a livello di prodotto, innovazione e sostenibilità, Rivet ha coinvolto il mondo del denim, che si è espresso con 6mila voti online.

 

In classifica figurano personalità di spicco come Chip Bergh, ceo e presidente di Levi Strauss & Co., Jason Denham, fondatore di Denham The Jeanmaker e Maria Erixon, di Nudie Jeans. Ci sono creativi come Stella McCartney e Virgil Abloh e anche influencer come Bella e Gigi Hadid.

 

Un parterre che si avvale di una nutrita rappresentanza di esponenti italiani del settore. Nomi come Alberto Candiani, proprietario di Candiani Denim, Paolo Gnutti, fondatore di Pg Denim, realtà nata due anni fa e specializzata nella produzione di tessuti denim-fashion ad alto tasso di innovazione.

 

E ancora Cristian Murianni, fondatore del nuovo Denim Institute di Milano e Lucia Rosin, fondatrice di Meidea, studio creativo che fornisce ai clienti progetti di consulenza made-to-measure per lo sviluppo dell'immagine, del prodotto, dell'innovazione e dei processi industriali.

 

L'elenco prosegue con Alice Tonello, marketing e r&d manager di Tonello, azienda specializzata nella produzione di macchinari per il trattamento e il lavaggio, Piero Turk, consulente specializzato nel mondo delle tele indigo e Andrea Venier, managing director di Officina+39, realtà che vanta 30 anni di esperienza dedicati alla ricerca e all'applicazione della chimica nel settore tessile.

 

Tra gli italiani, infine, compaiono anche Maurizio Donadi, co-fondatore, ceo e direttore creativo del brand americano Atelier & Repairs, e Guglielmo Olearo, international exhibition director di Première Vision.


Nella foto, da sinistra, Alice Tonello, Alberto Candiani e Paolo Gnutti

c.me.
stats