Il brand per ora non compare nella bozza di Milano Moda Donna

Dopo Gucci e Saint Laurent, anche Bottega Veneta pronta a uscire dai calendari sfilate?

Dopo Gucci e Saint Laurent, anche un altro marchio di Kering, Bottega Veneta, potrebbe prendere le distanze dal calendario tradizionale delle sfilate di moda. Il dubbio sorge spontaneo, sfogliando il calendario della settimana della moda milanese, dove il marchio non compare.

Se l'assenza di Gucci alla fashion week di Milano era attesa (Alessandro Michele aveva anticipato a maggio l'intenzione di saltare l'appuntamento, per creare eventi particolari di cui ancora però non si conoscono le date), la presenza di Bottega Veneta era invece data praticamente per certa e non trovare inserito nel programma delle sfilate il nome del brand, che ha fatto più parlare di sè nelle ultime stagioni, ha creato molto stupore.

Contattata da fashionmagazine.it, la maison ha assicurato che la collezione primavera-estate disegnata dal direttore creativo Daniel Lee sarà regolarmente presentata al mercato, «ma modalità, location e data sono ancora in fase di definizione e verrano al più presto rese note».

Parole che fanno sperare in un inserimento last minute nell'agenda di Milano Moda Donna di settembre, ma che non escludono neppure che Bottega Veneta scelga di seguire l'esempio di Gucci e Saint Laurent, che hanno annunciato l'intenzione di non sfilare più in nessuna fashion week, in favore di eventi particolari, svincolandosi così da calendari e appuntamenti e rompendo tradizioni lunghe mezzo secolo.

Terza ipotesi, Bottega Veneta starebbe temporeggiando sulla decisione di sfilare fisicamente o meno a causa dell'aumento dei contagi, valutando in alternativa un più sicoro evento in formato digitale.

an.bi.
stats