Il 55% del budget destinato ai nuovi media

Gucci: per la prima volta nel 2018 il digital è il primo mezzo di comunicazione

Per Gucci cresce più la pubblicità digital che quella sui media tradizionali. Nel 2018 per la prima volta nella sua storia la griffe capitanata da Marco Bizzarri (ceo) e Alessandro Michele (direttore creativo) vedrà gli investimenti digital assorbire il 55% del budget milionario che l’azienda destina ogni anno alla comunicazione.
 
Una scelta praticamente obbligata per Gucci che ha visto ringiovanire drasticamente il suo pubblico di riferimento nelle ultime stagioni, tanto che i Millennials ormai sono il 59% della sua clientela. Della voce investimenti digital, il cui fulcro è ovviamente Internet, fanno parte anche social media, influencer, Sem-Search Engine marketing, eccetera.
 
Nel 2016 a questo genere di attività adv era destinato “solo” il 33% del totale. Non si tratta però di una strategia che punta a penalizzare o snobbare i media tradizionali: Gucci, infatti, non ha ridotto la pianificazione sulla stampa, ma ha deciso di stanziare un budget per l'attività di comunicazione maggiore rispetto al passato.
an.bi.
stats