il dopo marenzi

Con l'elezione dei tre saggi parte la volata alla presidenza di Smi

Scelti i tre nomi di coloro che selezioneranno le candidature per il prossimo presidente di Smi, che verrà eletto da qui a maggio per sostituire l'uscente Claudio Marenzi (nella foto), proprietario di Herno. I tre saggi sono: Pier Giacomo Borsetti (Zegna Baruffa), Antonio Gavazzeni (Cit) e Dario Garnero (SSI Stamperia Serica Italiana).

 

Borsetti, Gavazzeni e Garnero sono già al lavoro e hanno avviato le consultazioni tra gli imprenditori: dovranno raccogliere proposte, indicazioni e priorità nel sistema associativo.

 

Al termine del giro di consultazioni - per individuare i papabili hanno tempo fino a metà settembre - comunicheranno un numero ristretto di candidati attorno ai quali sia stato riscontrato un ampio consenso. È possibile anche un candidato unico.

 

Con la consegna delle candidature prenderà il via a tutti gli effetti la volata per la nuova presidenza di Smi. Possibili anche delle autocandidature: gli aspiranti presidenti dovranno poter contare però su almeno il 20% dei delegati, che parteciperanno al voto finale.

 

Presto si saprà dunque quale nome entrerà nella competizione per raccogliere il testimone da Marenzi, neo presidente di Pitti Immagine e da gennaio 2018 a capo di Confindustria Moda.

 

Una volta che il nuovo leader di Smi sarà designato, sarà poi l'assemblea annuale, prevista a marzo 2018, a eleggere il presidente per il quadriennio.

 

stats