Il fatturato complessivo vola a 96,6 miliardi

Capasa: «Nel 2022 moda meglio delle attese (+16%), ma il 2023 è impossibile da prevedere»

In questo momento non ce la sentiamo di dare delle anticipazioni per il 2023: lo scenario è imprevedibile e preferiamo aspettare il primo trimestre dell’anno prossimo per fare delle stime». Carlo Capasa non sa prevedere lo scenario economico che si prospetta per il mondo della moda nei prossimi mesi, ma intanto si consola con i numeri registrati dal settore nel 2022, ben superiori alle attese.

Secondo i Fashion Economic Trends di Cnmi-Camera Nazionale della Moda Italiana, infatti, quest’anno si chiuderà con un fatturato di 96,6 miliardi di euro, in salita del 16% sul 2021.

«Un risultato sopra le nostre precedenti previsioni, che stimavano una crescita pari al 12% per un totale di 92-93 miliardi», ha evidenziato il presidente di Cnmi, in occasione della conferenza di presentazione della Milano Fashion Week Men’s collection autunno-inverno 2023/24, che andrà in scena dal 13 al 17 gennaio prossimi.

A trainare i risultati è stato l’export a +19%, per un totale di 80,8 miliardi di euro, trainato soprattutto dalle performance di Stati Uniti, Corea e Paesi del Golfo registrate nei primi nove mesi.

an.bi.
stats