Il licenziatario Emea diventa il nuovo proprietario

I fratelli Sovernigo di Nemesis riportano in Italia Mcs

Dopo un esilio durato qualche anno, Mcs torna a Italia grazie a Nemesis. La società guidata dai fratelli Gianfranco e Valter Sovernigo, licenziataria Emea del brand dal 2008, ha acquisito la proprietà del marchio di menswear per il mercato mondiale, Cina esclusa.

Un “rimpatrio” significativo, in un momento in cui molti marchi del made in Italy finiscono sotto l’ombrello di grandi gruppi stranieri, che è stato sostenuto, come spiegano i vertici dell’azienda con sede legale a Milano e headquarters a Montebelluna, da una richiesta spontanea di numerosi clienti fidelizzati, confermata anche da «una crescita significativa delle vendite online sull’e-shop».

Dalla fondazione di Mcs all'inizio degli anni Settanta, il brand (originariamente Marboro Classics), è passato più volte di mano, fino ad approdare, nel 2013, nella scuderia dell’inglese Emerisque Group, fallito insieme agli altri brand in portafoglio Henry Cotton's e Marina Yachting nel 2017.

«Abbiamo desiderato da subito essere protagonisti della grande storia di Mcs – commenta Gianfranco Sovernigo, a.d. di Nemesis -. Questa acquisizione è frutto di un ottimo lavoro di squadra, a cui va un sincero grazie, tanto più che è stato svolto in un periodo di crisi sociale e industriale ed è segno di una grande fiducia nel settore della moda italiana, consapevoli che per raggiungere gli obiettivi prefissi servirà il massimo impegno».

Ora nei piani dei fratelli Sovernigo il brand proseguirà il suo rilancio a partire dal mercato wholesale italiano e dall’espansione in Europa, per poi procedere con la strutturazione di un nuovo piano retail, canale distributivo preferenziale per Mcs.

«Questa operazione ci consente di programmare strategie a medio e lungo termine per restituire al brand il ruolo che gli compete – aggiunge l’a.d. -. Un percorso dove la proposta di collezioni attuali e identitarie è già realtà, quanto il set della nostra immagine, contemporanea, internazionale e di alto livello».

a.t.
stats