La prima inaugurazione ieri a Firenze

Dopo intimo e valigie, i Cimmino scommettono sui ristoranti con Sophia Loren

Mentre infuria la polemica dei ristoratori su orari e modalità delle riaperture, Luciano Cimmino, imprenditore e presidente di Pianoforte Holding (CarpisaYamamay Jaked), sfida il momento difficile e svela il primo ristorante in collaborazione con Sophia Loren.

Inaugurato ieri, 26 aprile, il locale si trova nel centro storico di Firenze, in via de’ Brunelleschi.

Sophia Loren–Original italian food: questo il nome del ristorante, che si ispira alla pizza e alla cucina napoletana e che diventerà l’insegna di una catena, con bandierine previste a Napoli e Milano oltre che a Dubai, Miami, Hong Kond e Shanghai. 

Il progetto, che ha il consenso e la collaborazione della celebre attrice, fa capo alla società Dream Food, presieduta da Luciano Cimmino (ideatore dell'iniziativa) e partecipata dalle famiglie Cimmino Carlino, da Francesco PintoSergio UbaldoNicola Giglio, imprenditore italiano di stanza a Hong Kong, da Ivo Redaelli, l’architetto che ha progettato il locale, e da una finanziaria. 

Il ristorante occupa gli spazi che un tempo ospitavano Unicredit. Si articola su tre livelli, per un totale di 1.500 metri quadri e 270 coperti, cui si aggiungono i 60 metri quadri del dehor esterno, già allestiti in virtù dell’ultimo decreto governativo. Offre un servizio di ristorazione, bar, caffetteria, pasticceria e cocktail&wine bar.

La prossima tappa, come ha rivelato Cimmino, dovrebbe essere Milano, dove sono in corso già delle trattative. Intanto si lavora a una linea di prodotti di merchandising e di articoli legati al mondo del food.

c.me.
stats