Il progetto più grande è una jv cinese

Alibaba potrebbe investire in Farfetch. Eurazeo esce dal capitale

Nella seduta di ieri, alla Borsa di New York, il titolo Farfetch è salito quasi del 14%, a 32 dollari per azione e oggi, intorno alle 17 italiane, prosegue la sua corsa con un +5% vicino ai 33,8 dollari. Anche se la notizia non è stata confermata, gli investitori scommettono sul possibile ingresso di Alibaba nel capitale del marketplace della moda di lusso.

Come ipotizza The Information, il gigante cinese dell’e-commerce starebbe valutando di investire 300 milioni di dollari.

I due player dello shopping digitale starebbero inoltre discutendo per creare una joint venture cinese che potrebbe coinvolgere anche l’evetica Richemont, proprietaria di Ynap, già da un paio d’anni partner di Alibaba.

Da tempo Farfetch piace ai grandi player delle vendite online cinesi. Nel 2017 il concorrente di Alibaba, Jd.com, ha creato una partnership strategica con il portale britannico (già presente sul mercato cinese con attività proprie), che partiva con un investimento di quasi 400 milioni di dollari. Lo scorso anno, invece, Farfetch China ha assorbito la piattaforma di luxury shopping Toplife di Jd.com, lanciata nel 2017 (lo stesso anno in cui ha debuttato il Luxury Pavilion di Alibaba).

L’indiscrezione arriva dopo che Farfetch ha realizzato numeri record, sostenuti dai lockdown nel mondo. Nel secondo trimestre i ricavi sono saliti del 74% rispetto allo stesso periodo del 2019, a 365 milioni di dollari. Il gross merchandise value è aumentato del 48% a 651 milioni e i nuovi clienti sono arrivati a mezzo milione (altro massimo assoluto). In parallelo sono aumentati vistosamente i costi, tanto che la società fondata da José Neves ha visto lievitare le perdite da 95 a 436 milioni di dollari.

Farfetch conta tra i soci, oltre a Jd, anche Tencent, gruppo cinese quotato a Hong Kong attivo nei servizi per intrattenimento, mass media e internet oltre nella telefonia cellulare. Questo, secondo The Information, non sarebbe comunque un freno per le mire espansionistiche nel lusso di Alibaba.

Tra chi invece ha deciso di uscire dal capitale di Farfetch c’è Eurazeo che di recente, come riporta Reuters, ha realizzato 90 milioni di euro cedendo il suo pacchetto. La società di investimenti francese ha iniziato a investire nella piattaforma londinese nel 2016, acquistando una quota di minoranza per 20 milioni di dollari. 

e.f.
stats