in francia

Quiksilver: sospese le ricerche del ceo Pierre Agnès disperso in mare

Non ci sono più speranze di ritrovare vivo Pierre Agnès (nella foto): il 54enne francese, numero uno del gruppo Boardriders Inc. cui fa capo il marchio Quiksilver, era uscito con il suo motoscafo Mascaret III per una battuta di pesca il 30 gennaio ma non è più rientrato. La barca è stata ritrovata vuota e capovolta sulla spiaggia di Soorts-Hossegor, a Nord di Biarritz, nei pressi della cittadina di Capbreton, dove Agnès abitava.

 

Le ricerche, tramite imbarcazioni ed elicotteri, non hanno dato esito positivo e attualmente sono state sospese. Più che altro la guardia costiera sta tentando di ricostruire cosa può essere accaduto.

 

Ex campione di surf e membro della Nazionale francese di questo sport, padre di tre figli, Agnès è amministratore delegato di Boardriders, società americana ma con quartier generale nel Sud Est della Francia, che a inizio gennaio ha annunciato un accordo per impossessarsi della label australiana Billabong.

 

Una mossa che, secondo i piani, sarebbe andata di pari passo con una promozione di Agnès a presidente e l'incarico di ceo a Dave Tanner, managing director di Oaktree Capital Management, che controlla Boardriders.

 

stats