In lizza Abg, Warby Parker e Zegna

Ipo della moda: si prospetta un periodo caldo per Wall Street

Wall Street potrebbe essere affollata di matricole della moda nei prossimi mesi. In cima alla lista delle società candidate c’è Authentic Brands Group-Abg, società di brand management di New York che sta continuando ad acquistare marchi da rilanciare: non ultimo Reebok, ceduto da Adidas questo mese per 2,1 miliardi di euro. In base al prospetto depositato questa estate da Abg presso la Sec (la Consob americana), si dovrebbe trattare di un’Ipo da 100 milioni di dollari.   

Si sta parlando di Borsa, come riepiloga wwd.com, anche per Warby Parker. La richiesta in via confidenziale all’autorità competente è stata presentata dall’e-commerce di occhiali in giugno, lo stesso periodo in cui si è mosso Rent the Runway, specialista del resale online. Pare che abbia presentato domanda pure il produttore di calzature Allbirds e che il marchio di sportswear Fabletics dell’attrice Kate Hudson abbia ingaggiato delle banche per approdare sul mercato azionario.

Entro fine anno dovrebbe essere pure la volta del gruppo italiano Ermenegildo Zegna, che punta alla Borsa di New York attraverso una business combination con la spac Investindustrial Acquisition Corp, società-veicolo promossa nel 2020 dalla Investindustrial di Andrea Bonomi allo scopo di portare aziende italiane negli Usa.

Il 2021 ha già mostrato una corsa alle Ipo. Basti pensare alle offerte di Mytheresa, Poshmark, ThredUp, Dr. Martens e The Honest, il beauty business dell’attrice Jessica Alba.

Intanto la Borsa americana si prepara a terminare il mese di agosto su nuovi livelli record: in base alle quotazioni di questo pomeriggio la performance a un anno del Dow Jones è +23,88%, mentre l’S&P 500 registra un +29,29% e il Nasdaq un +30,52%.

Questo potrebbe portare gli investitori a monetizzare alcuni investimenti per ripuntare i capitali su nuove società, a tutto beneficio della valorizzazione delle esordienti.

e.f.
stats