In tandem con Refluant

Ynap: il second hand di Net-A-Porter, Mr Porter e The Outnet arriva in Italia

Continuano i progetti di Ynap nel second hand. Le piattaforme Net-A-Porter, Mr Porter e The Outnet stanno implementando questo segmento e incorporando nuovi servizi per i clienti, con l’idea di «ridurre gli sprechi e mantenere la moda di lusso in circolazione più a lungo».

Il big controllato della holding elvetica Richemont aveva annunciato un percorso a tappe nel resale circa un anno fa, come parte delle attività della strategia di sostenibilità Infinity 2030, che include la moda circolare. Un progetto portato avanti in tandem con la startup Refluant (partner per la fornitura di tecnologie e servizi per il re-commerce) e che ora aggiunge nuovi step.

Dopo aver debuttato nel Regno Unito, negli Stati Uniti, a Hong Kong e in Germania, ora è infatti la volta dell’Italia e della Francia.

Anche in questi due Paesi i clienti hanno la possibilità di rivendere moda used griffata di categorie merceologiche come prêt-à-porter, borse, scarpe, accessori e gioielli, sia femminile che maschile.

Un’ulteriore espansione è prevista all’inizio del 2023 con l’ingresso in mercati come Australia, Corea del Sud e Medio Oriente.

Ynap ha inoltre annunciato che Mr Porter e The Outnet hanno lanciato un “instant buy-back service” per le sneaker pre-loved da uomo, disponibile in tutti i mercati in cui è presente. Come informa la società, il servizio – «il primo in Europa» - prevede un credito istantaneo per i seller in questa categoria di prodotto, senza la necessità di aspettare che gli articoli vengano venduti al loro prossimo proprietario.

L'azienda collabora con Reflaunt dallo scorso autunno e ha dichiarato di aver riscontrato «una risposta positiva da parte dei clienti, che si riflette nel valore e nella qualità degli articoli rivenduti, con oltre il 60% dei pezzi in condizioni nuove o eccellenti».
a.t.
stats