inizio 2019 positivo

Gruppo Aeffe: con ricavi a 346,6 milioni cresce dell'11,2%

Ricavi in crescita a doppia cifra per il Gruppo Aeffe nel 2018, per un totale di 346,6 milioni di euro, contro i precedenti 312,6 milioni (+11,2% a tassi costanti, +10,9% a tassi correnti).

La divisione Prêt-à-Porter si è attestata a quota 265,6 milioni, in crescita dell'11,2% a cambi costanti e del 10,8% a cambi correnti.

Alla voce Calzature e Pelletteria si è verificato un incremento del 9,3% a cambi sia costanti che correnti, al lordo delle elisioni tra le due divisioni e ammontano a 118,3 milioni.

Da notare, alla voce aree geografiche, il balzo del 23,6% a tassi costanti di Asia e Resto del Mondo, oltre gli 80 milioni di euro, con la Greater China che progredisce del 27,8%. L'Italia fa un balzo del 10,7%, sfiorando i 168,5 milioni e l'Europa del 4,6%, portandosi a 80,3 milioni. Tasto dolente l'America, che incassa un -1,3% e scende a 17,7 milioni.

Sempre a tassi costanti, il canale wholesale ha messo a segno un +13,4%: attualmente vale 247,8 milioni, ossia il 71,5% del giro d'affari del gruppo. Le vendite ai negozi a gestione diretta, che rappresentano il 25,1% del totale con quasi 88 milioni, sono aumentate del 4,8%. I ricavi per royalties equivalgono al 3,4% del turnover consolidato e sono salite del 15%.

Come ha sottolineato Massimo Ferretti, presidente esecutivo di Aeffe Spa, «il continuo impegno in chiave di ricerca stilistica e di elevata qualità ha permesso un rafforzamento del nostro posizionamento».

Ferretti ha anticipato che «l'inizio del nuovo esercizio sta beneficiando dei buoni dati di crescita della campagna vendite della primavera-estate 2019 (+6%) e dell'andamento positivo delle pre-collezioni autunno-inverno 2019. Siamo quindi fiduciosi che questi segnali incoraggianti si possano confermare nei prossimi mesi» (nella foto, Alberta Ferretti per la primavera-estate 2019).

a.b.
stats