intesa con dar al-arkan

Arabia Saudita: Roberto Cavalli firmerà le residenze di lusso Mirabilia

Roberto Cavalli ha stretto un accordo con Dar Al-Arkan, il più grande real estate developer quotato in Borsa dell'Arabia Saudita: firmerà gli interni delle residenze di un nuovo nucleo residenziale di lusso, chiamato Mirabilia, frutto di un investimento iniziale di 120 milioni di dollari e inserito nel faraonico progetto Shams Ar Riyadh Development. È la prima intesa del genere per la griffe in Arabia Saudita.

 

Il deal è stato celebrato con un party a Riyadh, alla presenza del chairman di Dar Al-Arkan, Yousef Bin Abdullah Al Shelash, e del ceo di Roberto Cavalli, Gian Giacomo Ferraris, insieme ad altri portavoce di spicco del mondo dell'imprenditoria e degli investimenti.

 

Il complesso Mirabilia, che dovrebbe essere completato nel 2021, si articolerà in residenze personalizzate, con un massimo di sette camere e una superficie da circa 300 a 1.600 metri quadri, affacciate sulla Wadi Hanifa Valley e inserite all'interno di Shams Ar Riyadh: una «città nella città», estesa su un'area di cinque milioni di metri quadri a ridosso della King Khalid road, con spazi abitativi, commerciali, religiosi e ricreativi. Il tutto all'insegna di un lifestyle esclusivo.

 

«Con Mirabilia ridefiniamo il concetto di luxury living - ha annunciato Yousef Bin Abdullah Al Shelash -. Sono particolarmente soddisfatto della partnership con Roberto Cavalli Group, in quanto racchiude la vera essenza del lusso di alta gamma, coniugando bellezza, design e arte».

 

«Siamo entusiasti di entrare per la prima volta come gruppo nel settore del real estate in Arabia Saudita, attraverso un progetto futuristico che incarna il concetto di "modern extravagance”» ha affermato Gian Giacomo Ferraris.

 

Il sito americano wwd.com riporta alcune sue ulteriori dichiarazioni. Ferraris fa notare come la griffe abbia alle spalle 10 anni di esperienza nel mondo dell'arredo e della casa, sottolineando l'affinità con la controparte araba: «Abbiamo la stessa idea di resort mediterraneo, legato al colore, alla gioia e alla qualità made in Italy».

 

«Nel Middle East realizziamo circa il 20% delle vendite - aggiunge il top executive - e va considerato il fatto che, a prescindere dal tornaconto finanziario dell'operazione e dalla ricaduta positiva in fatto di brand awareness, in Arabia Saudita vivono 8 milioni di persone. È un mercato in grande espansione». Nel Paese Roberto Cavalli può contare su quattro store monomarca.

 

Sempre con Dar Al-Arkan la griffe svilupperà gli interni della nuova luxury tower di 38 piani I Love Florence, che vedrà la luce nel 2020 nella Business Bay di Dubai.

 

stats