le attività accorpate nella newco The Lycra Company

A Shandong Ruyi il business Apparel & Advanced Textiles di Invista

La cinese Shandong Ruyi Investment Holding ha rilevato il business Apparel & Advanced Textiles del colosso americano delle fibre Invista, controllata da Koch Industries, uno dei maggiori gruppi americani privati (100 miliardi di dollari il fatturato 2017)

Giunge così al closing un’operazione, di cui non si conoscono i termini economici, che era stata annunciata nell’ottobre 2017.

Con l’acquisizione tutte le attività saranno accorpate in una newco, The Lycra Company, che manterrà la sede a Wilmington, nel Delaware, e opererà come filiale indipendente del gruppo cinese del tessile-abbigliamento. Si sa inoltre che continuerà a sviluppare fibre e filati d’avanguardia e soluzioni tecnologiche avanzate per la filiera del fashion e il settore dell’igiene.

Il nome The Lycra Company fa riferimento diretto alla nota fibra di elastane/spandex, che è il prodotto più famoso di Invista, ma ci sono anche prodotti noti agli addetti ai lavori della moda e dello sportswear come Coolmax, Thermolite, Elaspan, Supplex, Tactel e Terathane.

L’acquisizione include otto stabilimenti di produzione, quattro laboratori di ricerca e sviluppo, 17 uffici in 14 Paesi, che impiegano complessivamente circa 3.000 dipendenti. Il management e lo staff continueranno nei loro ruoli con il passaggio ai cinesi.

Shandong Ruyi è un produttore di spandex, a sua volta, e inoltre sta creando un portafoglio di marchi della moda con l’acquisizione della maggioranza del gruppo francese Smcp, cui fanno capo i marchi del lusso accessibile Sandro e Maje, e del britannico Aquascutum, circa due anni fa. Non è è invece ancora stato annunciato il closing dell’operazione per il controllo di Bally, che era stato ipotizzato nel 2018.
e.f.
stats