intese

Lanvin sceglie Simonetta per il childrenswear Lanvin Enfants

Uno specialista del kidswear made in Italy come Simonetta per un marchio iconico d'oltralpe: Lanvin ha affidato all'azienda marchigiana il design, la produzione e la distribuzione della sua linea Lanvin Enfants, tramite un accordo strategico di licenza.

 

«La maison francese - si legge in una nota - ha riconosciuto in Simonetta il partner ideale per questo nuovo progetto, condividendone i principi innovativi e, al contempo, i valori di sartorialità, tradizione e qualità».

 

La collezione Lanvin Enfants primavera-estate 2017 si rivolge a bimbe e bimbi di 3 ai 14 anni (ma c'è anche una parte bébé e baby, da 3 a 24 mesi) tramite un range completo di proposte: abbigliamento, ma anche accessori e calzature.

 

Il sodalizio, che si svilupperà si base pluriennale, si focalizzerà a livello distributivo sui più prestigiosi ed esclusivi multimarca del settore, oltre che sui department store.

 

Inoltre, la griffe transalpina inserirà già dalla prima stagione la linea Enfants nei suoi più importanti monomarca, tra cui quelli di Parigi, Londra, Milano, New York e Shanghai.

 

Michèle Huiban, ceo di Lanvin, ha ricordato come la fondatrice del brand, Jeanne Lanvin, si fosse già esercitata nei capi in taglie mini, quando si mise a creare gli abiti per sua figlia Marguerite.

 

«Con l'emozione della maternità - ha sottolineato Huiban - tornò per lei la passione per il cucito e ben presto prese forma un guardaroba di modelli unici. Aveva inventato la moda per i piccoli e nel 1908 fu proprio il kidswear a diventare, nel 1908, la principale attività di Lanvin».

 

La manager ha evidenziato la naturale sintonia tra la casa di moda e Simonetta, «che darà sicuramente un nuovo impulso alle collezioni Lanvin Enfants».

 

Il presidente della realtà italiana, Roberto Stronati, si è detto onorato per un deal che non porta con sé solo il lancio della versione piccole taglie di Lanvin, ma grazie al quale «Simonetta rafforza in maniera importante la propria posizione, quale leader di riferimento globale nella moda infantile».

 

Fondata nella prima metà degli anni Cinquanta e gestita oggi da Roberto Stronati insieme alle sorelle Simonetta e Valeria, amministratori delegati, e alla terza generazione della famiglia, attualmente Simonetta produce le linee Simonetta Mini, Simonetta Tiny, Simonetta Shoes (come licenza attiva). Dal Duemila sono entrati in scuderia Roberto Cavalli, Fendi e Fay, con il quale il lungo sodalizio si è interrotto da poco.

 

La produzione annuale di Simonetta supera gli 800mila capi di abbigliamento - insieme a più di 20mila paia di calzature -, posizionati in un network internazionale di negozi internazionali.

 

L'organico conta circa 130 collaboratori interni, per una realtà i cui ricavi sono pari a 40 milioni di euro, di cui il 75% generato dai mercati esteri, per un totale di 40 nazioni presidiate (nella foto, un modello di Lanvin Enfants).

 

stats