Investimento da 295 milioni di euro

Alla catena messicana Liverpool il 9,9% di Nordstrom

Passa di mano il 9,9% del capitale del department store americano Nordstrom. Ad acquistare è El Puerto de Liverpool, gruppo messicano di grandi magazzini di livello medio-alto meglio noto come Liverpool, quotato in Borsa come Nordstrom.

Liverpool ha usato un surplus di cassa per l’operazione: si tratta di 5,9 miliardi di pesos (295 milioni di euro circa). L’acquisizione, come spiegato dal retailer, rappresenta un’opportunità attraente di diversificazione degli asset a livello geografico.

L'acquisizione valuta Nordstrom quasi 2,98 miliardi di euro o 2,97 miliardi di dollari, mentre l'attuale capitalizzazione di mercato di Nordstrom è di 2,92 miliardi di dollari.

Secondo i dati di Refinitiv, il nipote del fondatore di Nordstrom, Bruce Nordstrom, lo scorso dicembre deteneva una quota del 15,86% dell'azienda, risultando così il maggiore azionista, davanti alla sorella Anne Gittinger, titolare del 9,68% delle azioni.

L'anno scorso Nordstrom ha generato un fatturato di quasi 14,8 miliardi di dollari e un utile netto di 178 milioni di dollari. In agosto ha tagliato le previsioni di utile perché l’inflazione sta influenzando negativamente la domanda dei consumatori. Le scorte stanno aumentando e il retailer americano stima che si troverà a dover vendere a prezzi scontati per diminuirne il livello.

Il rallentamento provocato dall’inflazione è stato più evidente nella sua catena di negozi off-price, Nordstrom Rack, dove il traffico è diminuito dalla fine di giugno.

El Puerto de Liverpool è uno dei più grandi retailer del Messico, con 122 department store a insegna Liverpool e 170 negozi Suburbia (abbigliamento a prezzi accessibili) attivi in 87 città. Inoltre, è il terzo emittente di carte di credito in Messico, con oltre 6,2 milioni di conti all’attivo.

e.f.
stats