Investitori cinesi tra i possibili acquirenti

L Catterton pronto a vendere Ganni per oltre 500 milioni di dollari

La società di private equity L Catterton sarebbe pronta a cedere il controllo del marchio danese Ganni. A svelare alcuni retroscena della trattativa Reuters, che parla dell’interessamento da parte di acquirenti cinesi.

 

A eseguire il processo di vendita per conto di L Catterton ci sarebbe la banca d'investimento Lazard. Secondo quanto riferito dall’agenzia di stampa, le offerte non vincolanti dovrebbero essere presentate entro il 25 luglio.

 

I numeri finanziari di Ganni non sono stati resi noti, ma fonti citate da Reuters affermano che il deal potrebbe valutare la casa di moda tra 500 milioni e 700 milioni.

 

Per il momento Ganni ha smentito la notizia di una vendita, mentre Lazard ha rifiutato di commentare e L Catterton non ha risposto alle sollecitazioni della Reuters.

 

Fondato nel 2009 dalla coppia Ditte e Nicolaj Reffstrup, ancora coinvolti nel business, il marchio danese dal 2017 vede L Catterton come azionista di riferimento con una quota del 51% del capitale.

 

Il brand, guidato da un ceo italiano Andrea Baldo, ha registrato nell'ultimo triennio tassi di crescita del 45% annuo, portando il fatturato a superare la soglia dei 60 milioni, attraverso i suoi negozi di proprietà e oltre 400 rivenditori premium in 20 Paesi.

an.bi.
stats