LA CITY MILANESE SEMPRE PIù FASHION ORIENTED

Hilfiger, Yamamay, Levi's e Under Armour nuovi inquilini di piazza Cordusio

La metamorfosi di piazza Cordusio è appena iniziata. Dopo l'arrivo di Starbucks (nella foto) nell'ex Palazzo delle Poste acquistato da Blackstone, toccherà a Uniqlo aggiungere un nuovo tassello alla riqualificazione della piazza simbolo della finanza milanese, destinata a essere sempre più votata a shopping ed entertainment, con hotel, negozi e spazi di aggregazione.

Il marchio nell'orbita di Fast Retailing - che aprirà i battenti nell'edificio di Hines nell'autunno 2019, in ritardo di qualche mese sulla tabella di marcia - non sarà però l'unico inquilino di estrazione fashion dell'area.

Come anticipa oggi (27 novembre) Il Sole 24 Ore, nello stesso stabile di Uniqlo aprirà i battenti un monomarca Yamamay, che con i suoi 1.000 metri quadri di superficie conquisterà il primato di flagship più grande al mondo del brand di intimo, con uno spazio food del Panino Giusto al primo piano.

Altri opening nelle adiacenze contribuiranno a cambiare l'identità della city meneghina: sembra ormai certa la riconversione del palazzo di Generali in un hotel a cinque stelle a insegna Melià International, mentre in via Orefici, nel palazzo ex Luxottica, sono pronti a insediarsi Tommy Hilfiger, Under Armour e Levi's.

Ora resta da scoprire cosa farà Fosun, proprietario di Palazzo Broggi: tramontata l'ipotesi di un hotel (sembrava arrivasse un Waldorf Astoria), si attendono sviluppi per il futuro dello spazio, che conta una superficie di quasi 50mila metri quadri.

Entro il primo semestre del 2019 Dea Capital Real Estate Sgr, che gestisce il fondo del quale il palazzo fa parte, dovrebbe presentare il progetto: «Un'iniziativa - fa sapere la società - che non si sovrapporrà alle iniziative già in corso».

a.t.
stats