La Medusa corre più di Kors

Capri Holdings punta a 7 miliardi. La spinta verrà da Versace (+13%)

Capri Holdings, gruppo del lusso che controlla i marchi Versace, Jimmy Choo e Michael Kors, ha registrato un fatturato di 1,492 miliardi di dollari nel quarto trimestre dell'anno fiscale 2022 (terminato il 2 aprile), in aumento del 24,6% rispetto allo scorso anno, con risultati migliori del previsto in tutte e tre le maison di lusso.

Una performance, quella dell’ultimo quarter, che ha portato l'azienda ad archiviare il 2022 con ricavi pari a 5,65 miliardi di dollari (circa 5,17 miliardi di euro), in crescita di quasi il 40% su base annua e profitti pari a 822 milioni, contro il rosso da 63 milioni dell’esercizio precedente.

«Guardando all'anno fiscale 2023, prevediamo di raggiungere altri 12 mesi di entrate e utili per azione record - ha commentato il ceo John D. Idol -. A lungo termine siamo fiduciosi nella nostra capacità di riprendere gli aumenti delle entrate a doppia cifra, mentre ci muoviamo oltre l'impatto degli attuali venti contrari».

«Il potere di Versace, Jimmy Choo e Michael Kors - ha proseguito - nonché la comprovata resilienza del mercato del lusso rafforzano il nostro ottimismo per il futuro, oltre alla capacità di raggiungere 7 miliardi di dollari di ricavi e un margine operativo del 20% nel tempo».

I ricavi di Versace nel quarto trimestre dell'anno fiscale 2022 sono stati di 315 milioni di dollari, in aumento del 34% rispetto all'anno precedente. L'utile operativo di Versace è stato di 50 milioni di dollari e il margine operativo è stato del 15,9%, rispetto a un utile operativo di 29 milioni di dollari e un margine operativo del 12,3% nell'anno precedente.

Per il fiscal year 2022-2023 appena inaugurato, intanto, Capri Holdings prevede entrate totali per 5,95 miliardi di dollari, in crescita del 5% su base annua.

Per Versace, in particolare, è atteso un incremento del 13% nei ricavi, previsti a quota 1,25 miliardi, mentre Michael Kors dovrebbe progredire secondo l’outlook della società del 3%, arrivando a un fatturato annuo di oltre 4 miliardi di dollari.

an.bi.
stats