La piattaforma venderà anche Calzedonia

Mango: bilancio in perdita ma conta sull’online

Gli effetti della pandemia si fanno sentire sui conti di Mango, che ha chiuso l’esercizio finanziario 2020 con ricavi a 1,84 miliardi di euro, in calo del 22,4% rispetto al 2019 da record.

Il canale online ha permesso di arginare la discesa, raggiungendo 766 milioni di euro: il 36% in più rispetto all’anno prima, portandosi al 42% del fatturato totale, dal precedente 24%. Nelle previsioni per il 2021 l’e-commerce dovrebbe raggiungere il miliardo di euro, per effetto anche di progetti come l’iper-personalizzazione dell'esperienza di navigazione e di acquisto su tutti i dispositivi, l’uso di nuove tecnologie basate sull'intelligenza artificiale per migliorare il servizio post-vendita e l'inclusione dei franchising nelle iniziative omnicanale.

Nell’anno le spese operative sono scese di 230 milioni e l’ebitda ha totalizzato 193 milioni di euro. Si tratta di 21 milioni, senza tenere conto dell’applicazione della normativa Ifrs-16 sulla contabilità per i leasing, che si confrontano con i 194 milioni di un anno prima.

Il bilancio chiude con una perdita di 110 milioni, dai 41 milioni di utile dell’esercizio precedente.

In riduzione del 20% il debito, che scende a 156 milioni di euro, mentre gli investimenti destinati alla trasformazione digitale sono saliti a 27 milioni.

L’obiettivo del ceo Toni Ruiz (nella foto) è digitalizzare l’intera catena del valore e far progressi nell’orientare l'intera organizzazione verso l’uso dei dati, per avviare processi decisionali in tempo reale.

Mango sta facendo leva su tecnologie, dati, robot a intelligenza artificiale e algoritmi (alimentati principalmente dall'analisi del comportamento dei clienti), oltre che sulla conoscenza del ciclo di vita del prodotto e sulla tracciabilità in tempo reale delle giacenze.

Il retailer spagnolo si concentrerà anche sul canale fisico, che nel 2020 ha raggiunto quota 2.221 punti vendita, conteggiando i 43 nuovi opening sui 12 mesi.

Tra le novità di quest’anno il gruppo elenca la nuova linea casa, disponibile online dal secondo trimestre. In più mango.com diventerà un marketplace, con l’integrazione di stock di marchi terzi, che completeranno le collezioni con altre categorie di prodotto. Intimissimi (Gruppo Calzedonia) sarà il primo brand non di proprietà a essere venduto nel negozio online del retailer iberico.

Un altro progetto riguarda la linea Violeta, che confluirà nella collezione Woman, per una maggiore e più rapida crescita della collezione plus size.

Infine, oltre 40 milioni di euro verranno investiti nella realizzazione del Campus Mango, che contribuirà a trasformare l'azienda, oltre a potenziare lo sviluppo del talento di tutti i suoi collaboratori. I lavori, che inizieranno a fine 2021, saranno completati nel giro di un biennio.

e.f.
stats