La proclamazione ad aprile

International Woolmark Prize: annunciati i finalisti dell'edizione 2022

Arrivano da ogni parte del mondo i sette designer emergenti selezionati per la finale dell'International Woolmark Prize, che per l'edizione 2022 ha scelto di puntare sul tema Play. Si tratta di Ahluwalia e di Saul Nash dalla Gran Bretagna, Egonlab dalla Francia, Jordan Dalah dall'Australia, Mmusomaxwell dal Sudafrica, Peter Do dagli Stati Uniti e Rui dalla Cina.

A deciderlo è stata una giuria composta da personaggi di spicco del settore e dalla stessa Woolmark, che ha esaminato centinaia di candidature.

«Siamo entusiasti di presentare la prossima generazione di creativi game-changers», commenta John Roberts, ceo di Australian Wool Innovation (casa madre di The Woolmark Company) -. Il nostro obiettivo è spingere i designer a pensare oltre l’oggi, evidenziando l'innovazione, la versatilità e la sostenibilità della lana Merino e mostrando le sue proprietà come base di partenza per nuove tecnologie, al fine di soddisfare tutte le esigenze dei clienti di domani».

Il tema Play è un invito ai finalisti a giocare e sperimentare con tessuti, design e pratiche commerciali. Ogni finalista riceverà una sovvenzione di 60mila dollari australiani, pari a circa 38.500 euro, per lo sviluppo di una collezione in lana Merino e sarà supportato dall’Innovation Academy, il programma di formazione e tutoring, che include il mentoring di personaggi leader del settore.

Tra questi la stylist & editor Gabriella Karefa-Johnson, Holli Rogers, chief brand officer di Farfetch, Sinéad Burke, educator and advocate, Sara Sozzani Maino, head of Vogue Talents, deputy director Vogue Italia & Int Brand, Shaway Yeh, founder di YehYehYeh e group style editorial director di Modern Media Group e Tim Blanks, editor-at-large di Business of Fashion.

I sette finalisti presenteranno una collezione in lana Merino per l'autunno-inverno 2022 evidenziando la trasparenza lungo tutta la propria supply chain e, insieme al partner Common Objective, costruiranno una roadmap sulla sostenibilità.

I vincitori saranno annunciati ad aprile 2022, dopo essere stati valutati da una giuria di esperti del settore.

Il vincitore dell'International Woolmark Prize riceverà 200mila dollari australiani (circa 120mila euro) da investire nello sviluppo della propria attività.

Il Karl Lagerfeld Award for Innovation andrà a un altro finalista, che si aggiudicherà 100mila dollari australiani (circa 61mila euro).

Sarà inoltre assegnato il Woolmark Supply Chain Award, che celebra il contributo di un trade partner nel guidare l'innovazione della filiera della lana.

Tutti e sette i finalisti avranno l'opportunità di vedere le proprie collezioni in vendita in alcuni dei principali negozi del mondo, grazie all’International Woolmark Prize Retailer Network.

I sette finalisti di quest'anno si uniscono a un elenco di ex studenti , tra cui figurano nomi come Karl Lagerfeld, Yves Saint Laurent, Emily Bode Aujla, Richard Malone, Angel Chen, Gabriela Hearst, Rahul Mishra e, più recentemente, Matty Bovan.

c.me.
stats