La cessione è attesa per luglio

Cavalli verso il concordato in continuità finalizzato alla vendita a Blue Star Alliance

Si avvicina il giorno della verità per la Roberto Cavalli: venerdì 29 marzo, infatti, è previsto il consiglio di amministrazione che si preannuncia cruciale per il destino del marchio perché, secondo i rumors, dovrebbe deliberare di presentare al Tribunale la richiesta di ammissione alla procedura di concordato preventivo in continuità.

L'indiscrezione arriva da Sesto Fiorentino, dove i dipendenti danno già per scontata la scelta del concordato, che rappresenterebbe la strada più efficace per traghettare l'azienda verso la vendita al gruppo Blue Star Alliance.

Con la domanda di concordato la società intende avvalersi di uno strumento di gestione della crisi e arrivare al passaggio di proprietà al gruppo americano già entro luglio. I tempi tecnici ci sono. Se la domanda di concordato venisse accolta, Blue Star Alliance presenterebbe un piano strategico di rilancio e un'offerta per la firma di un preliminare di vendita, che dovrà essere esaminato e approvato dal giudice entro 120 giorni.

Ora non resta che attendere se i rumors dell'ultim'ora saranno confermati dall'esito del cda di venerdì, a cui dovrebbe fare seguito un incontro tra la proprietà e i rappresentanti sindacali dei lavoratori, che seguono con preoccupazione la vicenda, tanto da aver chiesto l'apertura del tavolo di crisi alla Regione Toscana.

an.bi.
stats