«Questione al vaglio dell'autorità giudiziaria»

Giada su Jacob Cohën Company e Sinv: «Non eravamo al corrente»

Dopo il recente annuncio della nascita della newco Jc Industry, frutto dell'intesa di Jacob Cohën Company con Sinv, arriva la reazione di Giada, l'azienda che ha la licenza per l'abbigliamento della label fino alla fine del 2020.

Si prevedono battaglie legali, come conferma un comunicato: «Il diritto di Jacob Cohën Company di interrompere la relazione contrattuale in essere tra le parti è oggi al vaglio dell'Autorità Giudiziaria e Giada ne attende fiduciosa gli esiti». 

Nella nota diramata dalla realtà di Adria, in provincia di Rovigo, si legge: «Con riferimento alla notizia apparsa sulla stampa di settore del 7 luglio, secondo cui tra la Sinv di Schio e Jacob Cohën Company sarebbe intercorso un accordo (seppur ancora solo in fase preliminare) prefigurante una possibile partnership per il futuro sviluppo del brand "Jacob Cohën" a partire dalla stagione autunno inverno 2021, Giada  rende noto che non è a conoscenza della circostanza riferita».

Nella nota Giada ricorda inoltre di essere «dal 2004 a pieno diritto licenziataria mondiale esclusiva per il marchio, con riferimento alla classe merceologica n. 25 e che - in tale veste - si vede ancora oggi pienamente impegnata nel progetto di sviluppo del brand, attraverso il proprio know how e quegli asset di proprietà intellettuale che hanno contribuito a determinarne il successo mondiale e di cui rivendica la titolarità».

A cura della redazione
stats