Permira e il ceo Wilson festeggiano

Dr. Martens: esordio positivo alla Borsa di Londra

I boot Dr. Martens piacciono agli investitori muovono alla Borsa di Londra. Venerdì 29 gennaio, alla sua prima seduta, l’iconico brand britannico ha esordito con un prezzo di collocamento di 370 pence, nella parte alta della forchetta iniziale. Questo grazie a una domanda boom da parte degli investitori, pari a otto volte l’offerta, con cui la società è stata valorizzata 3,7 miliardi di sterline (5,5 volte il fatturato annuale di 672 milioni di sterline, nel bilancio chiuso nel marzo 2020).

La seduta di venerdì è terminata a 450 pence (+21,6%), mentre nel primo pomeriggio di oggi il titolo passa di mano a 442,8 pence (-1,6%): passata l'euforia iniziale, la matricola resta comunque sopra il prezzo dell’Ipo.

Con l’operazione i fondi Permira, che controllano Dr. Martens, e altri soci hanno incassato circa 1,3 miliardi. Nel 2014 il private equity aveva sborsato 300 milioni di sterline per la maggioranza delle quote.  

Il ceo Kenny Wilson (nella foto) ha commentato: «La trasformazione di Dr Martens è una grande storia di successo e ciò che è ancora più entusiasmante è l'enorme potenziale che ci aspetta». Forse Wilson, nominato nel 2018, è entusiasmato anche dal fatto di ritrovarsi con un pacchetto di azioni che, secondo stime, ora vale 58 milioni di sterline.

e.f.
stats