L'offerta non includerebbe fabbrica e operai

Corneliani: Boglione interessato solo a rilevare il marchio e parte dei negozi

Marco Boglione, che da gennaio si è impegnato per il salvataggio della Corneliani, dopo avere completato la due diligence non sembra interessato alla parte industriale della casa di moda di Mantova.

Una conclusione anticipata oggi in un articolo pubblicato su Il Sole24Ore, ma che l'imprenditore torinese non ha voluto confermare. «Abbiamo finito la due diligence nei termini previsti. Ora confronteremo le conclusioni tecniche con il commissario e l'azienda. Mi auguro che entro la fine della settimana diano la loro risposta», si limita a dire all'agenzia Ansa il presidente di BasicNet, società che detiene i marchi Robe di Kappa, Superga e K-Way.

Proprio nel consiglio di Basicnet siede la moglie di Stefano Corneliani, Elisa Corghi, come consigliere indipendente. Boglione non ha per ora formalizzato un'offerta per Corneliani, ma questa potrebbe essere imminente.

Il Tribunale di Mantova ha concesso a Corneliani la proroga del concordato in bianco fino al 15 aprile, dopo che lo stesso era scaduto il 15 gennaio.

an.bi.
stats