L'Opa per il delisting va avanti

Tod's: ok della Consob al documento di offerta

La Consob ha approvato il documento relativo all'offerta pubblica di acquisto volontaria totalitaria sulle azioni ordinarie di Tod's. Lo rende noto DeVa Finance, società interamente posseduta dalla Di.Vi. Finanziaria di Diego Della Valle & C.

L'offerta è stata lanciata in agosto al prezzo di 40 euro per azione, con l’obiettivo di rilevare la totalità delle azioni ordinarie Tod's non ancora in mano a Della Valle (25,55% del capitale).

Finora però l'iter autorizzativo del prospetto era sospeso dall'organo di controllo della Borsa, per acquisire alcune informazioni supplementari, tra cui quelle della semestrale approvata il 7 settembre scorso (chiusa con il ritorno all'utile operativo e un leggero utile).

Il documento di offerta sarà pubblicato domani, 23 settembre 2022, lo stesso giorno in cui Tod’s presenterà la collezione donna per la prossima primavera-estate (alle 9.30, presso l’Hangar Bicocca) mentre ieri è stata la volta del marchio Hogan, nella showroom di via Savona 56 (nella foto una proposta in denim).

Nell’operazione l’offerente è assistito da Bnp Paribas, Crédit Agricole Corporate & Investment Bank e Deutsche Bank, in qualità di advisor finanziari e da BonelliErede in qualità di consulente legale.

L’obiettivo, una volta completata l’operazione, è quello di valorizzare i singoli marchi (oltre a Tod’s e Hogan anche Roger Vivier e Fay), dando loro una forte visibilità individuale e una grande autonomia operativa. Il gruppo marchigiano intende «rafforzare il posizionamento dei marchi nella parte alta del mercato della qualità e del lusso, con un elevato livello di desiderabilità».

L’azienda, come spiegato in agosto, ritiene che il perseguimento di questi obiettivi di medio e lungo periodo sia meno agevole mantenendo lo status di società quotata, con le limitazioni derivanti dalla necessità di ottenere risultati comunque soggetti a verifiche di breve periodo.

La Delphine Sas del Gruppo Lvmh, come specificato in agosto, non aderirà all’Opa ma manterrà il suo 10% in Tod's. Questo ha riportato in auge l'ipotesi che in futuro Lvmh possa comprare l'intera azienda.

Nel 2021 al Business of Luxury Summit del Financial Times Diego Della Valle aveva detto: «Non esiste a oggi nessun piano preciso per altre operazioni finanziare o cessioni di quote. Se un domani dovessi decidere, insieme alla mia famiglia, di vendere ulteriori quote, Lvmh sarebbe il socio ideale».
e.f.
stats