M&A

Luxottica-Essilor: prorogati i tempi della fusione

Luxottica ed Essilor hanno esteso i tempi per l'aggregazione al 31 luglio.

Come si legge in una nota, a oggi (2 luglio) l'antitrust cinese non ha approvato il merger tra il gruppo italiano dell'eyewear quotato sull'Mta e il gigante delle lenti oftalmiche scambiato sull'Euronext Paris, precedente condizione per il closing della fusione.

Le parti restano fiduciose di completare i processi a tutela della concorrenza e del mercato in Cina e Turchia «nelle prossime settimane».

Il primo general meeting dei soci di EssilorLuxottica, inizialmente programmato per il 25 luglio, sarà posticipato ad altra data, che verrà annunciata «appena possibile».

Luxottica ed Essilor hanno annunciato l'accordo di fusione "Combination Agreement" nel gennaio 2017. Nel marzo successivo, con il "Contribution Agreement", sono stati fissati i termini dell'intesa fra Delfin, azionista di maggioranza di Luxottica e il gruppo d'Oltralpe.

La holding di Leonardo del Vecchio (a sinistra nella foto, con Hubert Sagnières, chairman e ceo della società francese) intende conferire l'intera sua quota in cambio di nuove azioni emesse da Essilor.

e.f.
stats