Arriva Manlio Massa per l'estero

Sostegno al wholesale e innovazione di prodotto: il futuro di People of Shibuya

Non è necessario essere grandi gruppi per dare grandi esempi. Prendiamo il marchio di abbigliamento outerwear People of Shibuya che, consapevole delle difficoltà che il settore wholesale sta attraversando a causa delle chiusure forzate degli ultimi mesi, ha deciso di offrire ai buyer uno sconto del 15% sugli ordini della FW21 in caso di un nuovo lockdown.

«Se i nostri clienti si troveranno a dover affrontare almeno 12 giorni consecutivi di chiusura dei negozi - spiega Angelo Loffredo, partner, direttore commerciale e art director del marchio che fa capo alla GoodFellas - lo sconto scatterà automaticamente, senza dover neanche intraprendere una trattativa. Ci sembrava un gesto concreto verso un canale, quello della distribuzione multimarca, che per noi resta e resterà il vero core business».

«Lavorare con i negozi indipendenti ci piace - aggiunge il manager -. Sono una caratteristica del mercato italiano rispetto al resto del mondo. Vogliamo proteggere questa categoria, anche perché siamo convinti che i negozi fisici non spariranno, come invece pensano tutti quei marchi che parlano solo di e-commerce e retail diretto».

La scelta presa da People of Shibuya di sostenere al massimo gli oltre 450 clienti multimarca in Italia e i quasi 200 esteri si è rivelata vincente: la campagna vendita è iniziata nel migliore dei modi. «La nostra precollezione ha già ottenuto un +23% di ordini rispetto alla stagione precedente e le previsioni sono di chiudere il 2021 con una crescita del 20%», fa il punto Loffredo.

Il marchio fondato nel 2014 da Loffredo insieme ai soci Luca Orsatti e Marco Locatelli ha raggiunto l’anno scorso un fatturato di 12 milioni di euro, in crescita del 33% sull’anno precedente. «risultati resi possibili - precisa Loffredo - non solo dalla politica distributiva, ma soprattutto dalla nostra strategia di prodotto, che punta costantemente a innalzare il valore delle collezioni e a fare innovazione».

Questa passione per l’avanguardia si è declinata attraverso collaborazioni con aziende leader nel settore come Gore-Tex, 3M e Thermore per i tessuti; Recco «per l’introduzione di trasponder elettronici utilizzati per geolocalizzare le persone travolte da valanghe e che inseriamo in alcuni capi chiave» e Rfid Blocking Protection.  «Una tecnologia quest'ultima che useremo a partire dalla FW21/22 per la realizzazione delle tasche interne, per custodire le carte di credito contactless schermandole dal rischio di furto telematico», dice Loffredo.

Prioritario sarà poi rafforzare il posizionamento del brand sui mercati stranieri: oggi dei 12 milioni di fatturato di People of Shibuya, più di 9 sono realizzati in Italia. «Stiamo lavorando a un nuovo progetto di distribuzione estero con la collaborazione di un manager esperto come Manlio Massa, che in passato ha lavorato anche per Moncler - conclude Loffredo -. In Asia vogliamo potenziare Giappone e Korea e in Europa aprire a mercati come Francia e Uk, mentre stiamo preparando un ritorno nelle Americhe a cominciare dal Canada».

an.bi.
stats