mecenatismo

Lvmh progetta un nuovo centro culturale a Parigi

A Parigi nasce una nuova istituzione che ospiterà artisti e performance live e darà visibilità alle arti applicate e al savoir-faire francese. Il progetto è stato presentato ieri 8 marzo da Bernard Arnault, presidente e ceo di Lvmh, alla presenza del sindaco Anne Hidalgo e del presidente francese François Hollande.

 

La Maison Lvmh/Arts-Talents-Patrimonie avrà sede nell'ex Musée des Arts et Traditions Populaires, nel 16esimo arrondissement, in concessione a Lvmh per 50 anni. Il gruppo proprietario del marchio Louis Vuitton pagherà alla città di Parigi un fisso annuale di 150mila euro e una quota variabile fra il 2% e il 10% dei ricavi, sulla base delle attività svolte.

 

Soggetta all'approvazione del ministero dell'ambiente, l'iniziativa aperta al pubblico dovrebbe decollare nel 2020. Il calendario abbozzato ieri elenca attività ed eventi, mostre, concerti e altre performance, workshop di artisti, un centro di documentazione e un ristorante con vista panoramica.

 

La Maison Lvmh/Arts-Talents-Patrimonie avrà anche un fine formativo: punterà ad accogliere scolastiche e giovani, per promuovere il saper fare locale, già incentivato con il sostegno dell'Institut des Métiers d'Excellence Lvmh.  

 

Inaugurato nel 1975, il Musée des Arts et Traditions Populaires era stato chiuso al pubblico nel 2005 e le collezioni trasferite nel 2013 a Marsiglia, presso il museo Mucem.

 

Disegnato dall'architetto Jean Dubuisson (allievo di Le Corbusier), il palazzo tornerà alla sua vocazione culturale dopo una rivisitazione da parte dell'architetto Frank Gehry (già artefice della Fondation Louis Vuitton), in collaborazione con gli eredi di Dubuisson. Per i lavori di ristrutturazione, interamente in capo a Lvmh, si stima un investimento di circa 158 milioni di euro (in gran parte defiscalizzati).

 

Intanto Kering non sta con le mani in mano: anticiperà l'eterno rivale Lvmh con l'apertura nel 2018 della Bourse du Commerce rinnovata da Tadao Ando, che accoglierà le collezioni d'arte del gruppo.

stats