MILANO FASHION WEEK

I combattenti urbani di Dsquared2

Per lo show co-ed in via Orobia Dsquared2 ha portato in passerella un esercito di combattenti urbani, reinterpretando codici e forme military con un meltin' pot di sportswear e vintage, sartoria e corsetteria.

Dean e Dan Caten hanno immaginato per la prossima stagione calda scenari futuristici: un palcoscenico su cui si muovono guardiani e sentinelle e in cui sono le donne a fare da guida agli uomini. Tutti comunque pronti ad abbandonare la città, in caso di necessità.

Focus di stagione è il pantalone militare in cotone, declinato nei toni del verde e in versione desert camouflage oppure rivestito in tulle nero, con inserti fluo di nylon, in metallo o catarifrangenti.

Un sistema interno di lacci e stringhe definisce i volumi, che acquistano carattere con maxitasche o cinghie da paracadute o con ganci con chiusura a baionetta. Per la donna c'è la versione più aderente, interpretata con corsetto a vita alta e tasche over, accostata alla felpa crop.

Gli oufit con canotta di uomini e donne sono decorati con corsetti ripresi dalle imbracature militari, che si indossano slacciati e che richiamano l’attrezzatura da paracadutismo. Parka e bomber si indossano sopra i top in rete, mentre le giacche sartoriali con le spalle stile Eighties sposano pantaloni a vita alta con le pince.

Anche per i guerrieri della città arriva il momento del romanticismo: ecco i vestitini in voile di seta lavata, le canottiere e le gonne nei toni del nude e del verde o lo jacquard floreale inserito nei pantaloni da combattimento di lei e nei parka di lui.

Imprescindibile la sneaker: sotto i riflettori il modello oversize con il retro rialzato e la linguetta allungata, che per la donna si trasforma in una proposta con zeppa a suola doppia.

 

 

A cura della redazione
stats