Miriade arruola i fondatori di Themoirè

Francesco Biasia volta pagina: cambiano nome e logo e al design arrivano Bicheranloo e Monaco

Nuovo naming, nuovo logo, nuova direzione creativa. Francesco Biasia si rinnova e apre un altro capitolo.

Il marchio di pelletteria, dal luglio 2019 di proprietà di Miriade, è infatti al centro di un rebranding a tutto tondo, che si traduce in un nome più corto e d’impatto - semplicemente Biasia -, un logo rinnovato e nell'arrivo di due giovani creativi al timone del design.

A firmare il nuovo corso saranno infatti Salar Bicheranloo e Francesca Monaco, duo stilistico conosciuto soprattutto per il marchio di borse green Themoirè, fondato nel 2019.

«Siamo onorati di essere stati scelti per ricoprire questo ruolo di direttori creativi e per il rilancio in chiave moderna del marchio, che negli anni passati è stato un’eccellenza a livello mondiale - commentano -. Combinare la nostra visione, partendo dalle origini del brand, è una sfida per noi stimolante e gratificante».


Il focus, come spiegano i designer, resterà sempre l’artigianalità del prodotto, ma con soluzioni di design a misura di Gen X e Z.

Pezzo di punta del progetto - battezzato Newstalgia, crasi fra il concetto di tradizione e quello di innovazione - sarà il modello Y2K. Al via questo mese, viene proposto in due misure e in una gamma di sette colori ed è caratterizzato da tasche, fibbie e rinforzi.

Miriade è attiva sia con brand di proprietà (oltre a Biasia, anche il brand omonimo, V°73, Jaked e Kuvé), sia in licenza, tra cui Valentino.

a.t.
stats